Riavvia Explorer quando Windows si blocca

Questo è un rapido suggerimento di Windows che mi aiuta di tanto in tanto quando alcune finestre di programma in Microsoft Windows non reagiscono più all'input dell'utente e mostrano quel temuto cursore del mouse dell'orologio di sabbia.

Sebbene Windows Explorer possa ripristinarsi dopo un po ', può anche accadere che il sistema sia bloccato e non si ripristini più automaticamente.



Tieni presente che il seguente suggerimento funziona solo se il sistema operativo Windows è ancora reattivo poiché è necessario accedervi. Per chiudere Windows Explorer, è necessario premere Start> Arresto (Spegni computer su Windows XP) e fare clic su Annulla nella finestra di dialogo di arresto tenendo premuti i tasti CTRL, Maiusc e ALT. Ciò interrompe il processo explorer.exe in esecuzione sul sistema.

In alternativa, usa Ctrl-Shift-Esc per aprire il Task Manager di Windows e terminare il processo lì. Seleziona il processo dall'elenco, fai clic destro su di esso e seleziona Termina processo.

Aggiornare: Nelle nuove versioni di Windows, ad esempio Windows 10, puoi fare clic con il pulsante destro del mouse su Esplora risorse nel Task Manager e selezionare Riavvia dal menu contestuale che si apre per arrestarlo e riavviarlo in questo modo.

A volte, però, il Task Manager non si apre ed è allora che la prima opzione dovrebbe ancora funzionare per te.

Noterai che la barra delle applicazioni è scomparsa, il pulsante di avvio e tutte le finestre di Explorer quando interrompi il processo di Esplora risorse in Windows. Per riavviare il processo, utilizzare la scorciatoia di Task Manager Ctrl-Shift-Esc per riavviare il manager. Fare clic su File> Nuova attività (esegui) qui e immettere explorer.exe nel menu per avviare un nuovo processo.

restart explorer.exe

Noterai che la barra delle applicazioni e il menu di avvio appaiono di nuovo sul sistema e dovresti essere in grado di lavorare di nuovo con il sistema senza riavviarlo.



Prima uccidevo explorer.exe nel Task Manager di Windows finché non ho scoperto che il metodo descritto in questo post è il modo ufficiale per riavviare Windows Explorer.

Questo suggerimento può essere utile anche se si apportano modifiche al registro di Windows o ad altre posizioni del sistema e non si desidera riavviare il sistema o disconnettersi e riaccenderlo.

Puoi terminare il processo explorer.exe e caricarlo di nuovo per ricaricare anche il registro. Tutte le modifiche apportate sono quindi già attive una volta riavviato Explorer.